Domenica
21:27:10
Luglio
24 2022

Osservazioni del Presidente Michel al Secondo Vertice delle First Lady e dei Signori sull'Ucraina e il mondo

View 1.0K

word 857 read time 4 minutes, 17 Seconds

Osservazioni del Presidente Michel - Cari fratelli e sorelle ucraini. Voi, popolo ucraino, state combattendo coraggiosamente per la vostra libertà. E noi ti supportiamo. Ti sosteniamo e sosteniamo il tuo paese. Fin dal primo giorno, siamo stati al vostro fianco uniti e con un sostegno concreto. E noi siamo al tuo fianco, e lo saremo, per tutto il tempo necessario.

Lo scorso marzo abbiamo affermato chiaramente che l'Ucraina appartiene alla nostra famiglia europea. E nel nostro ultimo Consiglio europeo di giugno, abbiamo mantenuto la parola data e abbiamo deciso di concedere lo status di candidato all'Ucraina. E non risparmiamo alcuno sforzo nel condannare la Russia e nel sostenere l'Ucraina. Stiamo anche lavorando per combattere le false narrazioni della Russia e continueremo a fornire supporto militare all'Ucraina. Proprio questa settimana abbiamo deciso di fornire altri 500 milioni di euro per sostenere l'esercito ucraino. E questo porta l'importo totale a 2,5 miliardi di euro.

Continuiamo inoltre ad aumentare la pressione sulla Russia. Solo due giorni fa, l'UE ha approvato un altro round di sanzioni contro le esportazioni di oro russe, inasprindo le misure esistenti, rafforzando i controlli sulle esportazioni ed elencando più persone ed entità.

Continueremo inoltre a fornire sostegno finanziario all'Ucraina. A maggio il Consiglio europeo ha deciso il principio di una nuova assistenza macrofinanziaria eccezionale fino a 9 miliardi di euro. Due settimane fa il Consiglio ha adottato la decisione di fornire urgentemente 1 miliardo di euro. Questo non è abbastanza e so che dobbiamo fare di più.

L'UE ha inoltre consentito la liberalizzazione temporanea del commercio e altre agevolazioni commerciali per alcuni prodotti ucraini. Siamo inoltre impegnati a sostenere la ricostruzione dell'Ucraina. Lei ha detto che la ricostruzione è così importante sia per le necessità di riabilitazione immediata che per un'Ucraina modernizzata e lungimirante. E questo andrà di pari passo con le riforme coerenti con il percorso europeo dell'Ucraina.

Non dobbiamo mai dimenticare, e non dimenticheremo mai, il costo umano di questa guerra, la più grande tragedia. La guerra della Russia sta avendo un impatto drammatico sui bambini ucraini, sulle donne ucraine, sugli uomini, sulle famiglie e sulle comunità ucraine. Milioni di ucraini sono sfollati in Ucraina e milioni sono fuggiti dalla guerra nell'UE. E li stiamo supportando nel miglior modo possibile.

Risponderemo anche ai responsabili di crimini e violazioni dei diritti umani. E stiamo aiutando gli sforzi per raccogliere le prove perché l'impunità non è un'opzione. Sosteniamo pienamente le indagini delle autorità giudiziarie ucraine e internazionali. E condanniamo anche il trattamento illegale e cinico dei prigionieri ucraini da parte della Russia. Sosterremo sempre il diritto umanitario internazionale, compreso il trattamento dei prigionieri di guerra.

La guerra del Cremlino ha anche un impatto drammatico sulla sicurezza alimentare globale. Diversi mesi fa, ho visitato Odesa, con te, caro Primo Ministro. Odesa è stata presa di mira solo poche ore fa dai missili russi. E ho visto a Odesa milioni di tonnellate di grano bloccate in container e navi a causa del blocco russo del Mar Nero, ea causa dei carri armati russi, delle bombe russe e delle mine russe che impediscono all'Ucraina di piantare e raccogliere. Questo mette drammaticamente in pericolo milioni di vite in tutto il mondo, specialmente nel sud del mondo. Sono appena tornato dall'Africa, dove ho incontrato i leader africani. Sanno che la situazione è estremamente difficile per loro e potrebbe essere ancora più difficile in futuro. E dobbiamo anche denunciare chiaramente le bugie della Russia sulle cause della crisi alimentare globale. La guerra della Russia è l'unica colpa di questa crisi. L'UE non ha sanzioni contro il settore agricolo in Russia, ed è per questo che accogliamo con favore l'accordo di ieri sotto l'egida delle Nazioni Unite per sbloccare il Mar Nero per le esportazioni di cereali e fertilizzanti. E ora, deve essere implementato rapidamente e in buona fede.

Otto anni fa, alla Rivoluzione Maidan, la Rivoluzione della dignità, il popolo ucraino è sceso in piazza per la libertà e la speranza. E questo è stato sicuramente un punto di svolta per il tuo popolo orgoglioso, per la tua nazione coraggiosa, sulla via della dignità e della democrazia. Non dimenticherò mai la mia visita a Maidan con lei, Ministro Kuleba, per rendere omaggio alle vittime. Ricordo di essere stato commosso e toccato fino in fondo dal tuo coraggio, dalla tua visione di un'Ucraina libera e democratica. Un anno fa, insieme al presidente Zelensky, ho avuto l'occasione di visitare il Donbas. E ho sentito nel profondo del mio cuore la tua speranza. Ho sentito nel profondo del mio cuore il tuo orgoglio ei tuoi sogni di nazione. Una nazione pronta a combattere, pronta a difendere il tuo paese, pronta a difendere i tuoi figli e la tua patria. Ed è per questo, cari fratelli e sorelle ucraini, vorrei concludere con un messaggio per voi. Per te, popolo ucraino. Non sei solo. Stiamo spalla a spalla con te per tutto il tempo necessario, perché non accetteremo mai un mondo governato dalla violenza bruta. L'Ucraina, sono fiducioso, ricostruirà. L'Ucraina ha bisogno dell'Unione Europea. Ma il nostro sindacato ha bisogno anche dell'Ucraina. E l'Ucraina emergerà più forte, più libera e più prospera che mai. Amore

Source by Consiglio Unione Europea


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Osservaz... il mondo