Distribuzione gas. Giunta approva linee indirizzo per gara gestione servizio

Venerdì
20:30:58
Aprile
19 2013

Distribuzione gas. Giunta approva linee indirizzo per gara gestione servizio

Verso il contratto unico con Baranzate, Bollate, Cinisello Balsamo, Corsico, Novate Milanese e Sesto San Giovanni

View 133.2K

word 657 read time 3 minutes, 17 Seconds

Milano: Sono state approvate oggi dalla Giunta le linee di indirizzo per la stesura del bando di gara per la gestione del servizio pubblico di distribuzione del gas naturale nell’ambito territoriale “Milano 1”, costituito dai Comuni di Baranzate, Bollate, Cinisello Balsamo, Corsico, Novate Milanese e Sesto San Giovanni, come previsto dai Decreti del Ministero dello Sviluppo Economico emanati nel 2011.

In attuazione della normativa di settore, sono stati determinati i 177 A.TE.M. nazionali (Ambiti Territoriali Minimi) per la gestione in forma aggregata del servizio, in base a criteri di efficienza e di riduzione dei costi per l’intero sistema della distribuzione del gas naturale, tenuto conto delle specificità territoriali e tecniche degli impianti esistenti, per ridurre le tariffe di distribuzione. Per predisporre gli atti di gara, ogni Comune dell’A.TE.M dovrà documentare il valore dei beni, degli impianti e delle reti di distribuzione del gas naturale sul proprio territorio, individuando gli interventi di ampliamento/ammodernamento della rete che costituiranno i contenuti delle linee guida programmatiche d’ambito. Sul territorio di Milano sono circa 2.155 i chilometri di rete di distribuzione gas metano e circa 5.800 i chilometri di rete relativa ad allacciamento utenze.

I decreti definiscono le tempistiche e le regole di gara per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale in Italia, dai criteri per la valutazione delle offerte alla modalità di redazione del bando, dai requisiti richiesti al criterio di aggiudicazione (offerta economicamente più vantaggiosa). Tra i criteri per la valutazione delle offerte, per esempio, è previsto che venga conferito maggior punteggio a chi presenterà condizioni economiche più favorevoli a vantaggio degli utenti finali (830mila sul solo territorio di Milano). Anche la proposta – obbligatoria – di interventi di efficienza energetica sarà criterio economico di valutazione e il valore dei titoli di efficienza energetica emessi saranno riconosciuti all’Ente locale concedente. Inoltre, il gestore sarà tenuto al pagamento del canone di occupazione del suolo e sottosuolo, per quel che riguarda gli impianti di sua proprietà.

In base alle disposizioni normative, il Comune di Milano, in quanto capoluogo di Provincia, è l’Ente che ha la responsabilità di bandire, gestire e aggiudicare la gara. Milano sarà dunque capofila dell’intero processo, fino alla stipulazione del contratto di servizio unico per tutti i 7 Comuni, di cui avrà anche la responsabilità della gestione per i 12 anni di durata dell’affidamento. Restano, invece, in capo a ciascun Comune nel proprio territorio i compiti e le responsabilità di indirizzo, di programmazione e di controllo sulle attività di distribuzione del gas naturale.

Nell’ambito di un percorso condiviso, avviato a settembre 2011, i Comuni dell’A.TE.M. ‘Milano 1’ hanno individuato come modalità organizzativa gestionale la stipulazione di una Convenzione, il cui schema, approvato anch’esso oggi in Giunta, passerà dal Consiglio comunale e sarà poi sottoscritto dai 7 Comuni. La Convenzione prevede l’istituzione di un comitato tecnico di monitoraggio, con un rappresentante per ogni Ente, con funzione di indirizzo per la definizione degli obiettivi e di supporto al Comune di Milano.

La normativa nazionale prevede infine che, in sede di affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale, il gestore che dovesse subentrare avrà l’obbligo di assunzione del personale addetto alle funzioni centrali e alla gestione degli impianti dipendente dal gestore uscente. La risoluzione del rapporto di lavoro con il gestore uscente e il passaggio diretto e immediato al subentrante, assicurerà la salvaguardia delle condizioni economiche individuali.

Sarà sempre il Consiglio comunale, nell’ambito della stessa delibera, a dare l’indirizzo per l’aggiornamento della Convenzione con A2A per la gestione del Teleriscaldamento. La finalità è di garantire la realizzazione del programma di sviluppo e il potenziamento del servizio sul territorio con nuovi impianti, privilegiando la produzione di energia termica e utilizzando sistemi innovativi per la produzione di calore ad altissima efficienza e a ridotto impatto ambientale.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Distribu... servizio
from: ladysilvia
by: AIFA