Premio Milano Donna 2021. Dai progetti vincitori percorsi di autonomia, indipendenza, integrazione e partecipazione

Giovedì
11:27:37
Luglio
29 2021

Premio Milano Donna 2021. Dai progetti vincitori percorsi di autonomia, indipendenza, integrazione e partecipazione

Premiate le associazioni che nei nove municipi hanno favorito la crescita personale e collettiva delle donne

View 1.1K

word 696 read time 3 minutes, 28 Seconds

Milano - Si è tenuta ieri in Sala Alessi, a Palazzo Marino, la consegna del secondo ‘Premio Milano Donna’ alla presenza del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, della Delegata del sindaco alle Pari opportunità di genere Daria Colombo, della calciatrice Regina Baresi, madrina dell’evento, e dei rappresentanti dei nove municipi.

Il premio prevede un contributo di 2mila euro.

“Anche quest’anno il Comune di Milano ha messo a disposizione di ciascun Municipio un contributo economico da assegnare al progetto migliore a sostegno delle donne - ha spiegato Daria Colombo -. Per la prima edizione del premio siamo stati costretti ad organizzare la consegna ‘a distanza’, mentre oggi siamo qui insieme nella ‘casa dei milanesi’ e questo valorizza l’iniziativa e rende merito al lavoro delle associazioni. Il Premio Milano Donna è una delle molte azioni che abbiamo messo in campo in questi anni per fare di Milano una città attenta alle pari opportunità di genere e vicina alle piccole realtà che lavorano per questo obiettivo con impegno straordinario nei quartieri”.

“La presenza delle associazioni - afferma il Sindaco Sala - ci fa toccare con mano l’incredibile lavoro che è stato fatto nei quartieri a favore delle donne, anche nel difficile periodo del ‘lockdown’. I progetti che premiamo oggi hanno mirato a favorire l’integrazione nel tessuto sociale, a promuovere l’autonomia e l’indipendenza, a prevenire la piaga dei maltrattamenti e della violenza tra le mura domestiche. Progetti che hanno portato benefici alle donne e indirettamente hanno rappresentato un supporto alle famiglie, realizzando quella rete di sostegno e prossimità insostituibile nei quartieri”.

Per il Municipio 1 il premio è andato all’associazione ‘Teatro inverosimile’ che con “Riscatti” ha unito una mostra fotografica dedicata alla disabilità a uno spettacolo teatrale ispirato alla vita della pittrice Artemisia Gentileschi.

L’associazione ‘Telefono Donna onlus’, da decenni impegnata nel contrasto alla violenza di genere, ha ottenuto riconoscimenti in ben cinque municipi.

Nel Municipio 2 con un progetto, “Indipendente”, rivolto alle donne che ‘amano troppo’ per consentire loro di superare la dipendenza affettiva attraverso il recupero dell’autostima.

Nei municipi 4, 5 e 9, l’associazione ha realizzato una serie di incontri guidati da esperti per offrire sostegno e prevenire maltrattamenti e violenza.

Infine nel Municipio 6, l’intervento progettuale ha avuto come focus la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo con incontri nelle scuole e nei centri di aggregazione giovanile.

Il Municipio 3 ha scelto di premiare il progetto “Donne dal mondo, nel mondo” dell’associazione ‘COGESS’, rivolto alle donne straniere per rafforzarne la partecipazione alla vita della collettività.

L’organizzazione di volontariato ‘ITAMA’ (Italiano per mamme) è stata premiata nel Municipio 7 per aver offerto corsi gratuiti di lingua italiana per favorire l’integrazione delle donne straniere.

Il Municipio 8 ha scelto l’associazione culturale ‘Errante’ che con il progetto “ITINERARI-e” ha realizzato percorsi di benessere e conoscenza di sé attraverso i luoghi del Municipio.
I Centri Milano Donna

A ciascun Municipio il proprio Centro Milano Donna.

Sono già sei quelli attivi in città, a partire dal primo, che ha inaugurato tre anni fa nel Municipio 8, in via degli Appennini, quartiere Gallaratese. Seguìto, sempre nel 2018, dal Centro di viale Faenza alla Barona, nel Municipio 6. Nel 2019 è stato aperto il Centro del Municipio 2, in via Sant’Uguzzone e, nel corso del 2020 e nei primi mesi del 2021, in piena pandemia, sono stati inaugurati il Centro Milano Donna del Municipio 3, in via Narni 1 (quartiere Crescenzago-Rizzoli), il CMD del Municipio 4 in via Oglio 18 (Corvetto), e il CMD del Municipio 5 in via Savoia 1 (piazza Abbiategrasso).
A settembre partiranno le attività nel Centro Milano Donna del Municipio 9, in via Ciriè, a Niguarda. Dopo l’estate, il Municipio 7 assegnerà all’associazione vincitrice del bando il CMD di via Fleming 19, a San Siro.

Anche il Municipio 1 avrà il proprio Centro; il consiglio ha di recente approvato all’unanimità la proposta di realizzarne uno.

In tutto nel 2020 e nei primi sei mesi del 2021, i Centri attivi hanno avuto contatti e seguito circa 1.500 donne e 120 bambini. Durante la pandemia, molte delle attività in essere sono state ridefinite a distanza, in modo da garantire continuità.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Premio M...cipazione
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab