Sopralluogo del sindaco Bucci a Borzoli e Fegino

MOVE

MOVE

Giovedì
09:47:14
Gennaio
10 2019

Sopralluogo del sindaco Bucci a Borzoli e Fegino

View 2.4K

word 453 read time 2 minutes, 15 Seconds

Non un semplice sopralluogo, ma una “radiografia” del quartiere di Fegino. E’ lo stesso sindaco Marco Bucci che imposta, un po’ a sorpresa, la visita, chiamando intorno a sé il vicesindaco assessore alla mobilità Stefano Balleari, il presidente del Municipio Medio Ponente Mario Bianchi e i massimi responsabili degli uffici tecnici del Comune, oltre al comandante della Polizia Locale Luca Giurato.

Si inizia dalle alture, da via Fratelli Coronata, una strettoia tra case e muretti a secco che, dopo crollo del Ponte Morandi, ha garantito per alcuni giorni l’unico collegamento tra Sestri e Campi, creando un forte disagio ai residenti.
Ora, finita l'emergenza, dopo la riapertura delle quattro arterie che percorrono da nord a sud la Valpolcevera, la situazione è tornata alla normalità, pur restando viva una situazione di forte difficoltà, per le evidenti limitazioni geometriche, a partire dall'assenza di spazi di manovra e posteggi.

La soluzione è la realizzazione di un by-pass tra Borzoli e la zona denominata Testa di Cavallo. Si inizierà con una serie di incontri da programmare tra gli uffici tecnici del Comune e i proprietari delle aree su cui dovrà passare la nuova strada.

"Esiste una soluzione - ha detto il vicesindaco Stefano Balleari - ma è complessa, sia dal punto di vista tecnico che finanziario. Lavoreremo a un nuovo progetto per dare una risposta ai residenti e a tutto il quartiere. I nostri tecnici organizzeranno una serie di incontri con i privati che devono cedere le aree di loro proprietà per realizzare questo nuovo percorso tra Borzoli e Coronata".

La visita è poi proseguita a piedi lungo via Fegino, dove sono state individuate, su suggerimento dei residenti, alcune aree dismesse in cui realizzare nuovi posteggi. Si è poi parlato della viabilità di via Forte di Monte Guano, dei lavori per la messa in sicurezza del rio Fegino e dell'area dei giardini Montecucco.

Il sopralluogo si è concluso in via Evandro Ferri, dove Marco Bucci ha verificato di persona i disagi che crea agli abitanti un muro costruito a un metro dal portone di un palazzo, accanto ad alcuni locali commerciali. I residenti lamentano l'ingombro causato dal manufatto che impedisce l’accesso sia in caso di emergenza sia nell'eventualità di traslochi o ristrutturazioni edilizie. Non si tratta però, hanno sotenuto i tecnici, di una soluzione definitiva, in quanto devono ancora essere realizzati caditoie e marciapiedi.

"Si tratta di lavori non decisi da noi, fatti con forte ritardo e che hanno messo in grande difficoltà i residenti - ha precisato il vicesindaco -. Siamo venuti a verificare insieme ai nostri tecnici se esistono delle soluzioni per correggere le problematiche e individuare eventuali correzioni. Stiamo studiando la riduzione del muro o la sua sostituzione con un guardrail".

Source by Comune_di_Genova


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Soprallu... e Fegino