Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa

Sabato
10:16:40
Gennaio
06 2018

Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa

View 3.3K

word 1.0K read time 5 minutes, 12 Seconds

Roma: Cosa significa costruire un Impero. E che relazione esiste tra quello Romano e l'Europa attuale. Politica, economia, welfare, conquiste militari ottenute senza esclusione di colpi, inclusione di popolazioni diverse sotto un unico Stato che governa con leggi che ancora oggi sono alla base della giurisprudenza moderna. E poi la buona amministrazione influenzata anche da donne capaci, first ladies autorevoli. Apre ai Mercati di Traiano la mostra Traiano. Costruire l'Impero, creare l'Europa.

Dal 29 novembre 2017 al 16 settembre 2018, arriva la mostra ideata da Claudio Parisi Presicce e a cura di Marina Milella, Simone Pastor e Lucrezia Ungaro ospitata negli spazi dei Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali per celebrare la ricorrenza dei 1900 anni dalla morte dell’imperatore che ha portato l’Impero alla sua massima espansione.

Visibili al grande pubblico reperti archeologici preziosi che provengono da musei della Sovrintendenza Capitolina (Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Museo della Civiltà Romana, Museo di Roma a Palazzo Braschi, Antiquarium del Celio, Teatro di Marcello) e da molti musei e spazi archeologici italiani (Museo Nazionale Romano presso le Terme di Diocleziano e presso Palazzo Massimo, Museo Ostiense a Ostia Antica, Antiquarium della Villa dei Volusii a Lucus Feroniae, Antiquarium di Villa Adriana a Tivoli, Antiquarium Comunale "Villa di Traiano" di Arcinazzo Romano; Museo Correale di Terranova a Sorrento). Ma reperti anche da alcuni importanti musei stranieri (Musei Vaticani; Pergamon Museum a Berlino; Museum het Valkhof di Nijmegen; Museo Nazionale di Storia della Romania, Bucarest; Museo Nazionale di Arte romana di Merida, Gliptoteca di Monaco di Baviera).

Nel percorso espositivo si dipana il racconto della vita "eccezionale" di un uomo "ordinario", colui che si meritò l'epiteto di Optimus Princeps, il migliore tra gli imperatori. Colui che seppe riportare gioia tra i romani, come ricorda Plinio il Giovane, storico suo contemporaneo che per lui scrisse un panegirico: Traiano ci ha ordinato di essere felici e noi lo saremo.

Primo imperatore non romano di nascita, ispanico e non appartenente ad alcuna dinastia imperiale, Marco Ulpio Traiano segue le orme del padre naturale e percorre velocemente i gradi della carriera militare, dimostrando doti di stratega e combattente sul campo a fianco dei suoi uomini, dei quali guadagna il consenso e la fedeltà assolute.

La mostra racconta la storia di un impero, di un uomo e di una città sviluppandola attraverso statue, ritratti, decorazioni architettoniche, calchi della Colonna Traiana, monete d’oro e d’argento, modelli in scala e rielaborazioni tridimensionali, filmati: una sfida a immergersi nella grande Storia dell’Impero e nelle storie dei tanti che l’hanno resa possibile.

II percorso espositivo si snoda attraverso sette sezioni a partire dalla morte di Traiano, avvenuta in Asia Minore e, unico caso della storia romana, celebrata con trionfo nella capitale insieme alle sue gesta. Si prosegue con la contrapposizione tra le cruente campagne nella Dacia, parte dell’attuale Romania, e le grandi opere realizzate con la pace, dal ruolo delle donne della famiglia agli spazi privati, fino alla fortuna della figura di Traiano dopo l’antichità, dovuta alla sua fama di uomo giusto, il più cristiano tra i pagani, decoroso e caritatevole.

Da questa visione globale il focus si concentra sul territorio. Si parte dalle infrastrutture portuali del Lazio con Civitavecchia e Portus, collegato alla capitale attraverso il Tevere, vera autostrada fluviale, fino alle banchine in città dove oggi sorge Testaccio, per proseguire con la Roma traianea, rivoluzionata dalle grandi Terme sul Colle Oppio.

I visitatori sono immersi nel mondo di Traiano. L’ imperatore, o meglio il suo fantasma, impersonato da un attore, introduce alla vita dell’Optimus Princeps. Profumi, petali e il rumore della folla danno al visitatore le stesse sensazioni che il popolo di Roma provava durante un trionfo; soldati si animano per mostrare gli affanni del vivere e del morire dei legionari impegnati nelle guerre di conquista. E poi la descrizione dei nemici di Roma, i barbari e le voci delle donne della famiglia reale. Grazie alla realtà aumentata e a video immersivi rivivono i monumenti traianei e il fuoco delle fiamme da cui Traiano venne salvato per intercessione di Gregorio Magno.

L’esposizione è promossa e prodotta da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.

Dal 29 novembre 2017 al 16 settembre 2018
Tutti i giorni 9.30 - 19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima)
24 e 31 dicembre ore 9.30-14.00
Giorni di chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 dicembre

La scheda informativa
Mostra
Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa

Luogo
Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali Via Quattro Novembre 94 - 00187 Roma

Apertura al pubblico
29 novembre 2017 – 16 settembre 2018

Inaugurazione
28 novembre 2017, ore 18

Orario
Tutti i giorni 9.30 - 19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima) 24 e 31 dicembre ore 9.30-14.00
Giorni di chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 dicembre

Biglietti
Biglietto integrato Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali + Mostra per i non residenti a Roma:
- € 15,00 intero;
- € 13,00 ridotto.
Biglietto integrato Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali + Mostra per i residenti a Roma:
- € 13,00 intero;
- € 11,00 ridotto.
Biglietto ridottissimo € 2,00
In occasione di questa mostra anche le categorie aventi diritto a gratuità dovranno munirsi di un biglietto ridottissimo. La totale gratuità è prevista per bambini sotto i 6 anni, gruppi di scuole elementari e medie (inferiori) e portatori di handicap

Promossa
Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

In collaborazione con
Università degli Studi di Ferrara
LAD – Laboratorio di Studi e Provincie sulle Antiche Provincie Danubiane
Real Academia de Bellas Artes de San Fernando

A cura di
Claudio Parisi Presicce
Marina Milella
Simone Pastor
Lucrezia Ungaro

Coordinamento scientifico
Claudio Parisi Presicce
Lucrezia Ungaro
Livio Zerbini

Organizzazione e servizi museali
Zètema Progetto Cultura da

SCHEDA INFO

Installazioni multimediali e interattive sul Foro di Traiano
Duke University, Department of Classical Studies, Dig @Lab, con la direzione scientifica di Maurizio Forte

Info mostra
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)
www.mercatiditraiano.it www.museiincomune.it
#mostratraiano

Catalogo
De Luca Editori d’Arte

SPONSOR SISTEMA MUSEI CIVICI
Con il contributo tecnico di
Ferrovie dello Stato Italiane

Media partner
Il Messaggero

SPONSOR MOSTRA

Partner tecnologico Softlab SpA
In collaborazione con Bulgari SpA
Media partner Archeostorie

Source by Comune_di_Roma


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Traiano....uo;Europa
from: ladysilvia
by: Redazione
from: ladysilvia
by: Sems
from: rockitalia
by: Rockitalia