Informativa del Governo sui gravi fatti della clinica Santa Rita

Lunedì
04:16:49
Giugno
16 2008

Informativa del Governo sui gravi fatti della clinica Santa Rita

View 134.5K

word 766 read time 3 minutes, 49 Seconds

ROMA: Senato - «Il punto non è chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati, ma bisogna evitare che questi episodi si ripetano in futuro. In particolare i fatti di Milano aprono una serie di interrogativi inquietanti: i controlli sono adeguati? Il tetto del 2 per cento di controlli è adeguato? I criteri di accreditamento sono adeguati? È trasparente l’informazione data ai pazienti? E infine resta aperta la grande tematica dei rapporti tra pubblico e privato in sanità ». È quanto ha affermato nella seduta antimeridiana del 12 giugno in Aula il Sottosegretario per il lavoro, la salute e le politiche sociali, professor Ferruccio Fazio, informando i senatori sui gravi fatti della clinica Santa Rita di Milano.

«Non è questo certamente il momento - ha aggiunto il professor Fazio - per discutere a fondo tutti i problemi sollevati, che però sono all’attenzione del Governo e che il Governo è disponibile a discutere nel dettaglio in qualsiasi momento e nelle opportune sedi referenti. Però mi sembra giusto affrontare brevemente alcuni di questi aspetti anche per dare un'indicazione di come il Governo intende muoversi al riguardo nel prossimo futuro. Anzitutto il Ministero intende procedere in tempo brevissimi ad incrementare le percentuali dei controlli minimi dal 2 al 10 per cento su base campionaria: parliamo evidentemente del livello nazionale e quindi occorrerà uno strumento legislativo adeguato. In secondo luogo, affiancare ai controlli campionari il controllo sistematico su tutte le cartelle cliniche relative alle prestazioni ad alto rischio di inappropriatezza, rispetto sia ai medici prescrittori che alle strutture erogatrici».

Dopo l’informativa del Sottosegretario, sono intervenuti i rappresentanti dei Gruppi.

Giovedì 12 giugno 2008 - 18-ª seduta pubblica (antimeridiana)
(La seduta ha inizio alle ore 9:34).

l’Assemblea ha concluso la discussione generale sul ddl n. 692, di conversione del decreto-legge n. 92 del 2008, recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica. Gli ultimi interventi in discussione generale hanno offerto ai sen. Compagna, Saltamartini, Malan (PdL), Divina (LNP), Incostante, Perduca, Marinaro (PD) e Li Gotti (IdV) la possibilità di ribadire i motivi di sostegno e di contrarietà al decreto già emersi e argomentati nella seduta pomeridiana di ieri e nel corso dell’esame in Commissione. Le repliche dei relatori e del Governo e l’esame dell’articolato riprenderanno martedì 17 giugno.

Il Sottosegretario per il lavoro, la salute e le politiche sociali Fazio ha fornito un'informativa urgente del Governo sui recenti fatti accaduti presso la clinica Santa Rita di Milano, dando conto anzitutto degli interventi immediati posti in essere da ASL e Regione Lombardia in risposta alle esigenze della magistratura e nell’interesse dei cittadini, nonchè dell’invio di ispettori ministeriali a Milano. Il Ministero intende operare soprattutto affinchè episodi di tale gravità non abbiano a ripetersi e in tal senso andrà razionalizzato il sistema dei controlli campionari, reso sistematico il controllo per le prestazioni ad alto rischio di inappropriatezza, implementata l’informatizzazione del sistema complessivo dei controlli da rendere in tempo reale (al riguardo un gruppo ristretto di lavoro sta già lavorando su temi come i centri unici di prenotazione, i fascicoli personali informatizzati, la telemedicina) e, infine, monitorata la pletora di organismi insediati presso il Ministero, magari valutando la possibilità di creare un'Agenzia ad hoc. Inoltre, va garantita maggiore selezione nelle procedure di accreditamento degli erogatori del servizio, eliminando situazioni di microsanità , e va assicurata al paziente una dettagliata e trasparente informazione in ogni momento del percorso curativo.

Soddisfazione per l’informativa del Governo è stata manifestata dai sen. Rizzi (LNP) e Tomassini (PdL) i quali hanno denunciato il rischio di infondate generalizzazioni e strumentalizzazioni politiche nei confronti di un sistema sanitario regionale lombardo che resta all’avanguardia in Italia e che, proprio grazie ai controlli effettuati, ha sollecitato l’azione della magistratura; così come non avrebbe senso criminalizzare il settore della sanità privata che garantisce una indispensabile sinergia con il comparto pubblico e dove operano figure professionali di elevato livello che svolgono con dedizione il proprio lavoro.

Insoddisfatti si sono invece dichiarati i sen. Astore (IdV) e Bassoli (PD) che hanno anzitutto lamentato la debolezza e la scarsa sensibilità mostrate nella denuncia della gravità dei fatti emersi a Milano, in una clinica di cui si è consentita la forte crescita, malgrado i segnali di allarme già manifestatisi, con l’ulteriore ricaduta negativa che i fatti in questione avranno sul fronte dell’occupazione degli oltre 700 dipendenti. La Regione Lombardia dovrà invece interrogarsi e rispondere delle proprie responsabilità , soprattutto per l’impostazione eccessivamente mercatista fornita al sistema sanitario regionale. Anche il sen. Fosson (UDC-SVP-Autonomie) ha segnalato la necessità di modificare profondamente i criteri di accreditamento, implementare i controlli e migliorare i servizi per i pazienti.

Source by Senato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Informat...anta Rita