Emergenza in Andhra Pradesh: Il Fiume Krishna in Piena. Incubo post TSUNAMI

Martedì
12:10:53
Agosto
09 2005

Emergenza in Andhra Pradesh: Il Fiume Krishna in Piena. Incubo post TSUNAMI

Il Fiume Krishna in piena distrugge i Villaggi degli abitanti dell’Vijayawada

View 134.1K

word 555 read time 2 minutes, 46 Seconds

Dopo la tragedia dello tsunami, eccoci di nuovo di fronte alla furia dell’acqua!

Lo tsunami era l’onda killer che ha travolto tutto.

Inesorabile è ora la furia del fiume Krishna in piena. Dieci percento degli abitanti di Vijayawada stanno perdendo la loro povera abitazione e quasi tutto quello che avevano. Inoltre, mentre scrivo, piove violentemente... quindi si rischia che si allaghi tutta la città .

Il fiume Krishna, che bagna Vijayawada, è il quarto grande fiume dell’India ed uno dei fiumi sacri. Nasce nel Maharastra. A seguito delle inondazioni di Bombay le acque hanno riempito la imponente diga Nagarjuna Sagar, che è una delle più grandi dighe del mondo (20 m. altezza x 20 chilometri larghezza). I livelli erano andati oltre la soglia di sicurezza e la diga ha dovuto rilasciare circa 30 mila metri cubi di acqua al secondo in due giorni che sta provocando il disastro.

Il disastro era annunciato da due giorni.

Sin da sabato 6 Agosto, andavo un paio di volte al giorno allo slum di Bramaramapuram per sconguirare le persone di sbarracare le loro cose e di andarsene. Loro non riuscivano a credere che l’acqua sarebbe stata così alta da travolgerli. Lasciare la capanna significava lasciare un terreno praticamente loro di diritto e non avere più un posto per vivere. Adesso è ciò che è comunque successo perché tutte le capanne sono state portate via dalla corrente. Se non perderemo la nostra scuola, sicuramente resterà danneggiata. I banchi ed il poco mobilio era stato evacuato. Abbiamo anche staccato la linea elettrica.

Migliaia di persone affollano la grande stazione di pullman di fronte allo slum. Arrivano sempre più persone. È una scena pietosa. l’odore è nauseabondo ed i servizi sono inadeguati. c’è gente stesa dappertutto a guardia delle misere cose salvate.

Da tre giorni diamo da mangiare a 2000 persone due pasti. Alla mattina portiamo latte ai bambini. Il pasto consiste in riso, passata di lenticchie, un uovo o una banana. Abbiamo anche iniziato un servizio medico. Due bimbi di 20 e 9 mesi che morivano di fame e dissenteria sono stati trasferiti in ospedale.

Non abbiamo risorse per quest'operazione che abbiamo già iniziato, come dopo lo tsunami. Anche quest'evento arriva alle porte delle vacanze estive della maggior parte delle persone in Europa e purtroppo i media non ne parlano.

Vi chiediamo aiuto. Aiuto per dare a loro cibo, medicine, vaccinazioni e le foglie che serviranno per rifarsi la "proprie casa".
Un caro saluto.

Carol Faison

COSA È POSSIBILE FARE... CONCRETAMENTE
Quello che serve è un aiuto concreto, immediato e sostanziale. Nell’allegato bollettino postale abbiamo messo la dicitura della lista e del numero del suo bambino. La donazione è libera anche se possiamo quantificare in 200 euro la ricostruzione delle capanne, in 100 euro la fornitura di utensili e attrezzature (stuoie, letti, tavoli, ecc) e in 50 euro il necessario per i vaccini anti-tifo (da farsi con la massima urgenza). Qualsiasi donazione di qualsiasi importo sarà comunque utile e significativa, perché la situazione è di vera e assoluta emergenza !

Il nostro conto corrente è 21010 intestato a Care & Share Italia Onlus
Banco San Marco (gruppo Popolare di Verona) - 30124 Venezia
- ABI 5188 - CAB 02001 - CIN U -
- CAUSALE - ALLUVIONATI.
Il nostro conto corrente postale è : 47086731


GRAZIE PER IL SOSTEGNO CHE CI POTRETE DARE!!

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Emergenz...t TSUNAMI