Giovedì
19:04:20
Aprile
14 2022

Secondo appuntamento di Planeta Ukrain - 27 aprile, ore 18.30

View 1.9K

word 607 read time 3 minutes, 2 Seconds

Planeta Ukrain: con una mostra di dipinti e un incontro tra artisti, il 27 aprile Triennale Milano prepara il Padiglione dell'Ucraina alla prossima Esposizione Internazionale

Triennale Milano presenta i prossimi appuntamenti di Planeta Ukrain, progetto che prevede una serie di incontri, riflessioni, dialoghi con artisti, intellettuali, scienziati ucraini e internazionali in preparazione del Padiglione dell’Ucraina alla 23ª Esposizione Internazionale Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries, che si terrà dal 15 luglio all’11 dicembre 2022.

Unica istituzione culturale internazionale a far parte dal 1928 del BIE Bureau International des Expositions, Triennale Milano garantirà, insieme a quella di molti altri Paesi che hanno aderito alla prossima Esposizione, la presenza del Padiglione dell’Ucraina, che sarà curato dallo scrittore Gianluigi Ricuperaticon Lidiya Liberman, attrice, e Anastasia Stovbyr, pianista.

Dopo il primo incontro del 9 marzo 2022, a cui hanno aderito personalità del mondo dell’arte e della cultura ucraine, sono previsti degli appuntamenti con cadenza mensile, che accompagneranno il pubblico all’apertura della 23ª Esposizione Internazionale e che continueranno per tutta la durata della manifestazione. A queste iniziative parteciperanno artisti, intellettuali, scienziati ucraini e internazionali impegnati nella difesa dei valori della libertà, della democrazia, del dialogo tra i popoli di tutto il mondo.

Gli incontri di Planeta Ukrain presenteranno una panoramica della cultura contemporanea ucraina e toccheranno diversi ambiti disciplinari – musica, cinema, letteratura, filosofia, architettura, teatro, danza, moda, design, arti visive, fotografia – che “tradurranno” in azioni, progetti, presentazioni, il testo Planeta Ukrain will be scritto da Gianluigi Ricuperati e proposto a tutti i partecipanti come una “call to action” poetica.

Il prossimo appuntamento si terrà mercoledì 27 aprile alle ore 18.30. In questa occasione verrà inaugurata la mostra Ukrainian Realism, che resterà aperta fino al 22 maggio 2022. L’esposizione riunisce le opere pittoriche, ricevute in prestito per gentile concessione del Teatro della Cooperativa, di diversi pittori ucraini degli anni Settanta e Ottanta del Novecento che hanno lavorato nell’ultimo periodo di esistenza del cosmo sovietico, tra cui Anatoly Shapovalov Gavrilovic, Dovzhenko Anatoly Ivanovich, Vadim Demjanovich Valigura. Sono immagini improntate al realismo socialista, che ritraendo in modo quasi fotografico le fabbriche, le scuole, i campi e le città, mostrano paesaggi, corpi e colori di una terra intrappolata da più di un secolo e anche oggi, fra pace apparente e assolata bellezza.

Sempre il 27 aprile, a partire dalle ore 18.30, è in programma l’incontro che coinvolgerà tutti gli ambiti disciplinari che verranno approfonditi nel corso degli appuntamenti successivi, ma con un focus particolare su arte e fotografia. Interverranno personalità ucraine tra cui l'artista Nikita Kadan, l'artista e scrittrice Yevgenia Belorusets, la disegnatrice Sasha Sinimova, la fotografa Valerish (pseudonimo di Valeria Shashenok), il compositore Albert Saprykin e il direttore della fotografia Nastya Roshuk. Insieme a questa selezione – che rappresenta una sorta di “canto” – ci sarà un piccolo “controcanto” di esponenti della cultura internazionale, tra i quali la Direttrice del Castello di Rivoli Carolyn Christov-Bakargiev e il Direttore artistico delle Serpentine Galleries Hans Ulrich Obrist. A chiudere l'incontro, la proiezione di alcune sequenze di tre film che vengono presentati per la prima volta al di fuori dell’Ucraina, rappresentativi del cinema ucraino contemporaneo: After a fire (2014) di Andranik Berberyan, Carpet (2019) di Natalia Kiselyova, Julia (2021) di Catherine Lemeshynska.

Le date dei successivi appuntamenti di Planeta Ukrain, in programma da maggio a dicembre 2022, verranno comunicate prossimamente.

Durante la 23ª Esposizione Internazionale, il padiglione ucraino sarà diffuso negli spazi interni ed esterni di Triennale Milano, e vedrà protagonisti importanti artisti ucraini, tra cui l’artista e fotografo Boris Michajlov, l’artista Nikita Kadan, la disegnatrice Sasha Sinimova, la fotografa e scrittrice Yevgenia Belorusets.

Chi volesse mandare dei contributi e partecipare alla piattaforma di Planeta Ukrain può scrivere a: ideas@triennale.org


Source by Triennale


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Secondo ...ore 18.30
from: ladysilvia
by: Arcigay