Green pass: Marzo, mese degli addii, nei luoghi all’aperto, shopping, banche e poste

Giovedì
04:10:01
Febbraio
17 2022

Green pass: Marzo, mese degli addii, nei luoghi all’aperto, shopping, banche e poste

View 899

word 504 read time 2 minutes, 31 Seconds

Si retrocede al periodo pre-pandemia? Con il già di fatto “addio alle mascherine all’aperto” seguirà la riapertura delle #discoteche e sarà festa se così si potrà ancora dire per le aziende con l'attività ancora attive nonostante l'obbligo di chiusura . La road map annunciata da Draghi era già in bozza, come abbiamo riportato lo scorso 31 Gennaio «qui l'articolo http://www.to5.me/3O », per riaprire il paese passa per la fine dello stato di emergenza il 31 marzo. Nell'attesa prima di questa data allentamenti sul green pass, faranno ancora penare.

#Ilsole24ore ne ha dato voce in un articolo dello scorso 11 Feb 2022 scritto da Marzio Bertoloni e Andrea Gagliardi, in cui riporta i sette punti chiave:

  • Stop obbligo mascherine all’aperto e discoteche riaperte
  • Dal 1° marzo capienza stadi al 75%
  • Dal 10 marzo ripristino visite parenti in ospedale
  • Verso stop super green pass a marzo per ristoranti all’aperto
  • Addio al green pass base per negozi, banche e poste
  • Il 31 marzo termina lo stato di emergenza
  • Resta fino a giugno il super green pass al lavoro per over 50

Da venerdì 11 febbraio in tutta Italia (indipendentemente dal colore della regione) è scattata la fine dell’obbligo di mascherina all’aperto. E hanno riaperto i battenti le discoteche. Due tappe importanti del percorso di graduale ritorno alla normalità, due anni dopo l’inizio della pandemia. Un percorso a tappe che il governo, in base all’andamento epidemiologico, intende portare progressivamente avanti, dopo le nuove regole sulla scuola (con Dad ridotta a 5 giorni e vaccinati sempre in classe) fino al 31 marzo, quando scadrà lo stato di emergenza che il Governo sembra intenzionato a non prorogare.

Stop obbligo mascherine all’aperto e discoteche riaperte

Mascherine e discoteche sono solo i primi due step di quella road map annunciata dal presidente del Consiglio Mario Draghi per riaprire il paese, che al momento ha altre due date ufficiali: il 31 marzo, quando scadrà lo stato d’emergenza, e il 15 giugno, quando invece finirà l’obbligo di vaccinazione per gli over 50.

Dal 10 marzo ripristino visite parenti in ospedale

Verso stop super green pass a marzo per ristoranti all’aperto

Addio al green pass base per negozi, banche e poste Non solo. A marzo potrebbero scattare altri allentamenti come l’addio al green pass base (anche con tampone) per shopping, banche e uffici postali.

Il 31 marzo scade la proroga dello stato di emergenza in Italia. Dovrebbe scadere perciò a fine marzo la possibilità di ricorrere allo smart working con modalità semplificate, cioè senza l’accordo individuale tra azienda e singolo dipendente e con notifica telematica e massiva al ministero del lavoro.

Resta fino a giugno il super green pass al lavoro per over 50. È probabile invece che il super Green pass - senza scadenza per chi ha fatto la dose booster - sopravviverà alla fine dello stato di emergenza con tutte le restrizioni del caso. al 15 giugno scade l'obbligo di vaccinazione per gli over 50 italiani e stranieri residenti in Italia. Anche se non è escluso che tale obbligo sia prorogato in vista dell'autunno.

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Green pa...e e poste