I SOLITI IGNOTI al Teatro Manzoni di Milano

Lunedì
18:01:49
Febbraio
14 2022

I SOLITI IGNOTI al Teatro Manzoni di Milano

Visto al Teatro Manzoni di Milano / Recensione 9 Febbraio

View 632

word 616 read time 3 minutes, 4 Seconds

Milano - I Soliti Ignoti, la commedia tratta dal famosissimo film di Mario Monicelli è giunta al teatro Manzoni di Milano con la prima interpretazione teatrale, protagonisti : Giuseppe Zeno e Fabio Troiano,con la regia di Vinicio Marchioni.

Il cast che ha lavorato al progetto oltre un anno,come dichiarato in conferenza stampa si è impegnato ad interpretare un gruppo di ladri maldestri e molto improvvisati per far rivivere al pubblico i tempi di una Italia povera,quella del Secondo dopoguerra, dove si ruba per fame e per disperazione ,e si ascoltano diversi dialetti.

Una"lode" al regista ed a tutti i protagonisti del cast per l'impegno dimostrato per aver riprodotto una commedia così difficile e, soprattutto per averci creduto con molta "modestia" riuscendo a far divertire il pubblico .

Al centro della commedia spicca il tema dell'amicizia , dove un gruppo è unito per sfuggire alla disperazione ed alla solitudine. La stessa solitudine che nei nostri tempi porta alla emarginazione che si traduce in alienazione.

Per concludere, una difficile interpretazione di un film straordinario gestita da un cast che ha dimostrato di riuscire a coinvolgere anche lo spettatore più fedele ed attaccato al ricordo della pellicola ...del Grande Monicelli.

Lo spettacolo si è concluso con applausi scroscianti!

Foto: Lanzetta-CapassoPresentazione:

La commedia è la prima versione teatrale del mitico film con la regia di Mario Monicelli, uscito nel 1958 e diventato col tempo un classico imperdibile della cinematografia italiana e non solo.Le gesta maldestre ed esilaranti di un gruppo di ladri improvvisati sbarcano sulle scene rituffandoci nell' Italia povera ma vitale del Secondo dopoguerra. La regia di Vinicio Marchioni – insieme all’adattamento di Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli - rende merito alla sceneggiatura originale grazie a trovate di scrittura teatrale che contribuiscono a rendere moderna quell'epoca lontana consentendoci di rivivere le atmosfere del periodo.

Note di regia

Ci sono dei film che segnano la nostra vita e I soliti Ignoti, per me, è uno di questi. Come uomo mi sono divertito e commosso di fronte alle peripezie di questo gruppo di scalcinati ladri. Come attore mi sono esaltato davanti alla naturalezza con cui recitano mostri sacri come Mastroianni e Gassman. Come regista ho amato il perfetto equilibrio con cui Monicelli rende un argomento drammatico in modo leggero. Così l’idea di realizzare lo spettacolo teatrale dal film, mi ha immediatamente conquistato. È una storia bella e necessaria, che ci parla del presente immergendoci nel passato. La povertà del dopoguerra è una piaga che resiste ancora oggi, sebbene in altre forme, in tante zone d’Italia. Vorrei restituire sulla scena l’urgenza sentita dai personaggi di superare la miseria che li affligge, insieme alla vitalità indistruttibile e alla magia di un’Italia passata verso la quale proviamo nostalgia e tenerezza. Spero che gli spettatori possano uscire dal teatro con gli stessi sentimenti che provo io dopo una visione del film: divertiti, commossi e perdutamente innamorati di quei personaggi indimenticabili. Adattare un classico è sempre una sfida rischiosa e difficile. Ma sono le sfide che vale la pena vivere, insieme ai miei compagni di strada.

Personaggi ed Interpreti

in ordine di apparizione

  • Cosimo Paolo Giovannucci
  • Capannelle Salvatore Caruso
  • Mario Antonio Grosso
  • Ferribbotte Vito Facciolla
  • Tiberio Fabio Troiano
  • Peppe (il Pantera) Giuseppe Zeno
  • Nicoletta/Carmela Marilena Anniballi
  • Dante Ivano Schiavi
  • Gli Ipocriti Melina Balsamo

presenta

Dal 8 Febbraio e fino al 20 Febbraio 2022

feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30 - sabato 19 febbraio ore 15.30 e 20.45

GIUSEPPE ZENO FABIO TROIANO

in I SOLITI IGNOTI

adattamento teatrale di Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli

tratto dalla sceneggiatura di Mario Monicelli, Suso Cecchi D’Amico, Age & Scarpelli

con

  • PAOLO GIOVANNUCCI
  • SALVATORE CARUSO VITO FACCIOLLA ANTONIO GROSSO
  • IVANO SCHIAVI MARILENA ANNIBALLI

scene Luigi Ferrigno costumi Milena Mancini

luci Giuseppe D’Alterio musiche Pino Marino

regia

VINICIO MARCHIONI

BIGLIETTI

Poltronissima Prestige € 35,00 - Poltronissima € 32,00 - Poltrona € 23,00

Poltronissima under 26 € 15,50

Source by Lucia Ferrigno


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / I SOLITI...di Milano
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab