Venerdì
16:59:40
Febbraio
11 2022

Discorso del presidente Charles Michel al vertice One Ocean di Brest

View 634

word 570 read time 2 minutes, 51 Seconds

Ricordo che qualche mese fa eravamo su una barca in un'altra città portuale francese, Marsiglia, dove abbiamo appreso la gravità, la gravità della situazione. Stavamo anche imparando il potenziale, le capacità di speranza degli oceani e del mare.

L'oceano ei mari sono, ha chiarito Erik Orsenna nell'introduzione a questo incontro, poesia, letteratura, mistero. Per usare le parole di un navigatore, bellezza e fragilità. E vediamo chiaramente, a livello europeo e in tutto il mondo, che la nostra generazione, leader politici, attori economici, attivisti associativi impegnati nella vita sociale, stanno affrontando una trasformazione radicale delle sfide che ci attendono.

Misuriamo bene che una parte dell'umanità ha, senza dubbio con buone intenzioni, sviluppato il proprio ambiente di vita abusando delle risorse naturali. A volte oso persino la parola, abusando della natura, abusando dell'ambiente, abusando del pianeta.

E penso che questa consapevolezza, di incontro in incontro, di forum internazionali in forum internazionali, debba indurci, come facciamo oggi, a prendere una direzione diversa. È la scelta dell'Unione Europea: è cambiare il paradigma, è cambiare il software, è cambiare il modello ed è tenerne conto, e sarà difficile, e ci saranno ostacoli, e ci saranno contraddizioni, e ci saranno tensioni, ma è tenere conto di questa intelligenza collettiva, di questa capacità, come facciamo oggi, di stare insieme, di ascoltare, di scambiare e di costruire le soluzioni che ci consentano di incontrarci questa sfida davanti a noi, in modo che possiamo affrontarla garantendo il progresso.

Qualche parola veloce sull'Unione Europea, che vuole dare il suo contributo in questa battaglia, in definitiva, per un pianeta che sia vivibile, per un pianeta che rispetti tutti e tutti.

Da un lato, infatti, il 2022, è vero, è un anno importante. E i mesi a venire saranno cruciali perché la governance internazionale sta aprendo la porta a appuntamenti che devono essere un'opportunità, non solo per scambiarsi e ascoltarsi, ma per agire, per prendere decisioni che vengono attuate. E il Presidente della Repubblica ha accennato ad alcune di queste nomine. Voglio sottolineare l'impegno dell'Unione Europea per ciascuno di questi incontri, di essere pienamente mobilitata per un coordinamento attivo e ambizioso, per portare avanti i 27 paesi dell'Unione Europea sviluppando i partenariati necessari con l'intera comunità internazionale. Questo sarà il caso alla fine di febbraio nel tentativo di farlo.

E non dimentico nemmeno gli impegni dell'OMC. Perché la sfida è rendere coerenti le nostre azioni. Questo è stato affermato anche qualche momento fa per garantire la nostra coerenza quando si tratta, ad esempio, di combattere la pesca illegale o illegale o pratiche non coerenti con i nostri obiettivi.

Le foreste, gli oceani sono i polmoni del nostro pianeta. Sono regolatori climatici, sono spazi vitali, esistenziali per il nostro futuro comune. E oggi capiamo che c'è questo legame intrinseco tra clima, biodiversità e oceani.

Desidero salutare sinceramente il Presidente della Repubblica francese, che è estremamente impegnato con energia, con perseveranza, che mobilita tutte le forze di attrazione della Francia e dell'Unione europea per garantire il coinvolgimento della comunità internazionale. Non abbiamo il diritto all'errore, non abbiamo il diritto alla procrastinazione. Il requisito è la conoscenza, basandosi sulla conoscenza, basandosi sulla scienza; il requisito è la coerenza, per far convergere le azioni intraprese nei vari ambiti verso questo obiettivo comune; e l'obbligo è di accelerare. E voglio concludere con questo proverbio africano che mi piace: "quello che dice la mia bocca, fa il mio braccio". Più che mai, agiamo in modo coerente, agiamo con la scienza e acceleriamo. Grazie.

Source by consiliumeuropeanunion


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Discorso... di Brest