UN ALTRO COLPO MESSO A SEGNO DA SLOW FOOD

Sabato
20:52:28
Febbraio
12 2011

UN ALTRO COLPO MESSO A SEGNO DA SLOW FOOD

maya.......dire MAYA AL RISTORANTE “AL CHIOSTRO DELLE CAPPELLETTE DI SAN LUIGI “ PER L’ORGANIZZAZIONE DI PATRIZIA IANNONE

View 2.8K

word 834 read time 4 minutes, 10 Seconds

Come definire una degustazione di cioccolato? Una profonda delizia ispirata, stavolta, niente meno che......dai Maya!
Eh, si, perché la serata che è andata in scena giovedì 10 febbraio al ristorante “ Al chiostro delle Cappellette di San Luigi “, ad un passo dalla Basilica di santa Maria maggiore, nel cuore di uno dei più bei rioni della Roma veramente antica, quella della Domus Aurea per capirci, è stata dolce ( e come non poteva ? ) ma è stata anche una vera e propria lezione di cultura botanica incentrata sulla pianta del cacao, la Theobroma Cacao, dalla quale nasce un piccolo chicco marrone che gli Indios chiamavano xocoatl ( da cui, poi, chocolat, cioccolato ).
Poiché Teobroma ha origine greca e sta a significare “ cibo degli dei “, ecco che automaticamente il cioccolato è divenuto “ Il Cibo degli Dei “ e per noi moderni, abituati a scomporre ed analizzare ogni più piccola particella per trovarne anche i lati più o meno favorevoli alla salute umana è anche divenuto motivo di grandi dissertazioni sulle sue qualità positive e sui suoi ( eventuali ) effetti negativi per la salute umana.
Ma gli indios di Montezuma che il cioccolato ci hanno fortunatamente tramandato vedevano nel piccolo chicco marrone soltanto il segno della potenza degli dei, tanto che lo usavano per preparare una bevanda riservata soltanto ai guerrieri ed al nobilato, proprio perché da loro ritenuta di origine divina.
Ed ecco che a fine della serata trascorsa in amabile compagnia nel ristorante egregiamente gestito da Marta Baldassin la storica della serata del cioccolato, Patrizia Iannone ci ha offerto, forse ritenendo di aver a che fare - immeritatamente - con degli dei, i presenti, un prezioso assaggio della bevanda, preparato a base di ciococcolato, peperoncino e cannella: ne è risultato un effetto gradevolissimo, con forti accenti di ammirazione verso i progenitori indios di Montezuma!
Sempre la affabilissima Patrizia ha continuato nella descrizione delle caratteristiche del dolce ingrediente evidenziandone la qualità dei componenti chimici, gli effetti sul sistema nervoso, sulle connessioni con le allergie e descrivendone la progressione della sua conoscenza nel tempo a partire fin dalla data della sua presunta scoperta, che data al 1000 a.C. e fino ai giorni nostri, evidenziando anche personaggi famosi amanti del cioccolato: papi, re, scrittori famosi, uomini d’arte, filosofi e “..........grandi amatori “, come Casanova; si, grandi amatori, perché al cioccolato si attribuiscono anche poteri afrodisiaci e non solo delizianti, rilassanti e dall’effetto positivo su alcuni casi di depressione.
Dopo aver appreso veramente tante notizie sulla storia del cioccolato ed aver ascoltato la dotta descrizione delle sue caratteristiche, tutti a tavola per gli assaggi: insolite ricette preparate da maestri cioccolatieri, gelati al cioccolato al vino di Roberto Troiani, un mastro gelataio di Frascati ( hinterlandbar.com per chi volesse approfondire ) che è in grado di preparare gusti di gelato al mosto Di......vino da leccarsi i baffi, pere al profumo d’autunno preparate proprio da Patrizia Iannone ( e delle quali vi forniamo a fine articolo la preziosa ricetta ), torte alla caprese, svariatissimi tipi di cioccolato al latte, fondente, bianco, all’arancio proprio in tutte le salse , finanche con la ricotta o con la panna cotta, vera delizia del palato.
I golosissimi partecipanti all’evento hanno degustato non solo cioccolato, ma anche preparazioni volanti del ristorante ( pizza al forno preparata con farine miste, una leccornia ) esposte su una tavola imbandita che ha attratto senza limiti gli ospiti intervenuti in gran numero alla serata di degustazione e di apprendimento sull’oro degli dei per come ci è pervenuto e per come lo abbiamo sviluppato ed elaborato ai giorni nostri.
Un angolo dedicato a prodotti biologici dell’Azienda Predio Potantino di Ilaria Marino Navarra, che gestisce anche un dolcissimo ( è il caso di dirlo ) agriturismo in quel di Proceno ( VT ) che è visibile sul sito www. prediopotantino.homeip.net, ha accompagnato lo svolgimento della manifestazione che è stata anche qualificata dalla presenza del famoso giornalista e conduttore radiofonico Daniel Della Seta il quale ha avuto parole che hanno saputo veramente inquadrare il tema della serata, conferendole anche un aspetto del tutto particolare perché veramente apprezzabile sotto tutti i punti di vista.

PERE AL PROFUMO D’AUTUNNO
Lavare le pere, asciugarle e punzecchiarle con una forchetta piccola in maniera che il liquido che aggiungeremo copra la base delle pere.
Aggiungere Martini, due cucchiai di acqua, cannella, cacao e tre cucchiai di zucchero.
Bagnare le pere con il liquido che si forma e lasciarle cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 90 minuti irrorando di tanto in tanto le pere del liquido sottostante.
Trascorso il tempo di cottura in forno spolverare le pere con cannella, cacao ed un cucchiaio di zucchero.
Bagnare con il liquido le pere e grillate per 15° a 250°.
Servire le pere su un letto di zabaione ottenuto frullando i tuorli d’uovo con lo zucchero.
Ingredienti per due persone:
- 2 pere Kaiser
- 1 bicchiere di Martini
- 3 cucchiai di cacao amaro
- 6 cucchiai di zucchero
- 2 tuorli d’uovo

Source by andrea_gentili


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / UN ALTRO...SLOW FOOD
from: ladysilvia
by: BRUNO_ALLEVI
from: ladysilvia
by: Redazione