Europe: Fine anno è tempo di bilanci (Edizione 2011 integrale)

Lunedì
00:20:57
Dicembre
27 2010

Europe: Fine anno è tempo di bilanci (Edizione 2011 integrale)

l’opuscolo “L’Europa e voi“ si sofferma su alcune delle iniziative promosse dall’UE nel 2010

View 132.0K

word 3.0K read time 15 minutes, 1 Seconds

Le difficoltà incontrate dalla Grecia e, più recentemente, dall’Irlanda hanno fatto vacillare l’area dell’euro e l’economia europea. L’Unione europea ha reagito tempestivamente concedendo un aiuto finanziario ai due paesi. Così facendo ha potuto salvaguardare la credibilità della moneta unica e ristabilire la fiducia dei mercati. L’UE ha inoltre istituito un meccanismo innovativo , dotato di circa 500 miliardi di euro, per garantire la stabilità finanziaria e creato istituzioni di vigilanza dei mercati finanziari.

Di fronte alla crisi, l’UE si è impegnata anche a favore dell’occupazione: ha infatti messo a disposizione 100 milioni di euro per finanziare microcrediti (prestiti inferiori a 25 000 euro) a favore di disoccupati che desiderano avviare una propria attività.

In primavera i viaggiatori bloccati negli aeroporti a causa della nube di cenere vulcanica hanno potuto ottenere un indennizzo e un’assistenza grazie alla legislazione europea sulla protezione dei passeggeri aerei. Da quest’anno anche i viaggiatori che si spostano in treno e nave beneficiano degli stessi diritti. Ad esempio, in caso di ritardo, un biglietto ferroviario è rimborsabile fino al 50%.

In materia di diritti fondamentali, una nuova legislazione europea consente ai cittadini coinvolti in una procedura giudiziaria in un paese dell’UE diverso dal proprio di beneficiare gratuitamente dei servizi di traduzione e interpretariato.

E l’UE non ha certo dimenticato i consumatori. Le misure adottate a favore del riciclaggio degli apparecchi elettrici ed elettronici o la realizzazione di un modello comune di caricatore per i telefoni cellulari sono una prova di quanto l’attività dell’UE incida sulla vita quotidiana degli europei.

Infine, per quanto riguarda la politica estera, nel 2010 l’Unione si è confermata primo donatore a livello mondiale, dando sostegno a numerosi paesi colpiti da catastrofi naturali ed ecologiche. Ha inoltre svolto un ruolo centrale nell’aiuto internazionale offerto ad Haïti all’indomani del terremoto.

Commissione europea, Direzione generale della Comunicazione, Manoscritto completato nel novembre 2010
LEuropa e voi. Una panoramica dei successi dellUE
Edizione 2011

Vi siete mai chiesti cosa sta facendo esattamente per voi lUnione europea? Se sì, questo opuscolo vi risponderà con una breve carrellata su alcuni passi concreti che lUE ha compiuto nel 2010 per migliorare e semplificare la vita dei suoi cittadini. Talvolta si tratta di trovare semplici soluzioni per la vita quotidiana, come convincere i produttori di telefoni cellulari ad adottare un caricabatteria standard; talaltra di approvare leggi europee che conferiscano ai cittadini nuovi diritti o di lottare contro le forze continentali e globali per mantenere lequilibrio economico dellUE e creare posti di lavoro; altre volte si tratta invece di ridare speranza alle persone colpite dai disastri naturali o causati dall’uomo, in Europa ed oltre le sue frontiere. Qualunque sia il caso, l’UE si sta adoperando per creare unEuropa in linea con la responsabilità assunta dai suoi fondatori: lavorare nellinteresse dei «popoli dEuropa».

Tutto quello che facciamo, lo facciamo per i cittadini europei.

Lagenda politica dellUE continuerà ad affrontare le preoccupazioni dei suoi cittadini.

Unione europea

Assicurare uneconomia sana e mercati finanziari più solidi

Promuovere le piccole imprese e creare nuovi posti di lavoro

Nuovi diritti per i passeggeri

Un caricabatterie unico per i telefoni cellulari

Processi più equi

Rendere più sicuro lapprovvigionamento di energia

Recuperare i rifiuti elettronici

Vietare la vendita di legname di provenienza illegale

Proteggere i bambini

Offrire assistenza alle vittime dei disastri

LEuropa e voi

Una panoramica dei successi dellUE

Vi siete mai chiesti cosa sta facendo esattamente per voi lUnione europea? Se sì, questo opuscolo vi risponderà con una breve carrellata su alcuni passi concreti che lUE ha compiuto nel 2010 per migliorare e semplificare la vita dei suoi cittadini. Talvolta si tratta di trovare semplici soluzioni per la vita quotidiana, come convincere i produttori di telefoni cellulari ad adottare un caricabatteria standard; talaltra di approvare leggi europee che conferiscano ai cittadini nuovi diritti o di lottare contro le forze continentali e globali per mantenere lequilibrio economico dellUE e creare posti di lavoro; altre volte si tratta invece di ridare speranza alle persone colpite dai disastri naturali o causati dall’uomo, in Europa ed oltre le sue frontiere. Qualunque sia il caso, l’UE si sta adoperando per creare unEuropa in linea con la responsabilità assunta dai suoi fondatori: lavorare nellinteresse dei «popoli dEuropa».

Tutto quello che facciamo, lo facciamo per i cittadini europei.

Lagenda politica dellUE continuerà ad affrontare le preoccupazioni dei suoi cittadini.

Assicurare uneconomia sana e mercati finanziari più solidi

Con lintensificarsi delle sfide economiche e finanziarie lUE ha saputo creare dei meccanismi per salvaguardare il futuro dei suoi cittadini

I leader dellUnione europea hanno dato prova di saper collaborare in maniera veramente efficace trovando una serie di soluzioni per affrontare le turbolenze che hanno investito le finanze pubbliche nel corso dellanno.

Il rapido intervento dellUE ha preservato la stabilità e la credibilità delleuro, ha generato fiducia nei mercati, ha aiutato gli Stati membri in difficoltà a ristabilire le loro finanze e ha creato nuovi meccanismi per ripararsi da shock futuri. LUE ha istituito un innovativo meccanismo di oltre 500 miliardi di euro per garantire la stabilità finanziaria dellarea delleuro.

Parallelamente, lUE ha imposto nuove regole più severe per gli Stati membri, le banche e i banchieri. Tali regole renderanno più trasparenti i mercati finanziari e limiteranno leccessiva assunzione di rischi; fra queste figurano le nuove regole sugli hedge fund e sui bonus destinati ai banchieri. Sono stati creati altresì nuovi organi di vigilanza su scala europea per vigilare sugli attori finanziari.

Infine, l’UE ha affiancato allazione difensiva una strategia economica fondamentale – Europa 2020 – che, oltre a dare impulso alla crescita e alloccupazione, garantirà benefici per tutti.

Promuovere le piccole imprese e creare nuovi posti di lavoro

LUE promuove le tante piccole imprese che guidano la crescita dell’economia e dell’occupazione

Tra il 2002 e il 2008 le piccole imprese hanno creato 9,4 milioni di posti di lavoro nellUE, più di tutte le grandi imprese messe insieme. Le piccole imprese hanno linsita capacità di favorire la rapida ripresa dellUE, sia in termini di crescita economica che di occupazione.

Ma questo potenziale devessere sostenuto per poter dare risultati. La crisi economica ha dimostrato che anche le migliori imprese di piccole dimensioni e gli imprenditori più brillanti possono essere vulnerabili ai ritardi nei pagamenti o alla mancanza di accesso al credito e alla formazione. LUE è quindi intervenuta in modo decisivo per aiutare il loro sviluppo.

Una nuova regola dellUE impone alle autorità pubbliche di pagare entro 30 giorni i beni e i servizi acquistati. Questo rappresenta un reale miglioramento nel flusso di cassa che tiene in vita le piccole imprese.

Un nuovo programma di interscambio a livello europeo, modellato sul programma Erasmus, che ha riscosso un grande successo fra gli studenti, offre ora ai giovani imprenditori lopportunità di acquisire capacità gestionali lavorando presso un imprenditore di provata esperienza.

LUE ha inoltre stanziato 100 milioni di euro di prestiti a favore dei lavoratori in esubero che desiderano avviare una propria impresa, aiutando così a ricreare posti di lavoro nelle aree dove la perdita dellimpiego è stata pesante.

Nuovi diritti per i passeggeri


Chi viaggia sui treni e sui traghetti dell’UE ha oggi il diritto di ricevere informazioni, assistenza e un risarcimento in caso di ritardo, così come accade già per chi viaggia in aereo

Vi è mai capitato di vedere sopprimere il vostro treno? Avete mai avuto difficoltà a far salire un vostro parente anziano sulla passerella dimbarco? Eravate su uno dei tanti voli che hanno subito ritardi a causa della nube di ceneri vulcaniche la scorsa primavera?

Nel corso dellanno lUE ha rafforzato i diritti dei passeggeri introducendo nuove regole per i viaggi in treno e in nave, che ricalcano ampiamente i diritti dei passeggeri aerei introdotti con successo alcuni anni fa. è in cantiere anche una normativa per i viaggi in autobus e pullman.

Oggi, in caso di ritardi, i passeggeri non devono più cercare di indovinare che cosa sia andato storto. Hanno diritto ad essere informati e possono chiedere informazioni alla compagnia di trasporto con la quale viaggiano. Inoltre, i passeggeri con disabilità e a mobilità ridotta hanno diritto a ricevere unassistenza speciale.

Tra i nuovi diritti è previsto il diritto al risarcimento in caso di ritardi o cancellazioni, purché questi non siano avvenuti per cause di forza maggiore al di fuori del controllo della società di trasporto.

La nube di ceneri vulcaniche della primavera del 2010 ha dimostrato quanto siano importanti questi diritti. I passeggeri aerei hanno potuto far valere il proprio diritto di ricevere un risarcimento, assistenza, nonché camere dalbergo e pasti gratuiti, in attesa della loro partenza.

Un caricabatterie unico per i telefoni cellulari

I produttori di telefoni cellulari hanno risposto alle pressioni dell’UE adottando uno standard universale per i caricabatterie

I telefoni cellulari sono utili, salvo nel caso in cui la batteria si scarichi e non si abbia con sé il proprio caricabatteria. Niente più chiamate, niente più accesso ai propri dati e contatti; è così che comincia la ricerca frenetica di un caricabatterie compatibile.

Questo sarà presto un problema superato. La Commissione europea è riuscita a convincere i produttori di telefoni cellulari ad abbandonare linefficiente sistema di caricabatterie diversi per diversi tipi di telefoni, che ha peraltro lo svantaggio di produrre rifiuti inutili.

Grazie alle pressioni esercitate dalla Commissione, 13 dei principali produttori di telefoni cellulari hanno concordato un sistema armonizzato per i telefoni data-enabled venduti nellUE. Sulla carta questo comporta una nuova norma tecnica, mentre il risultato tangibile nei negozi, nelle tasche e nelle borse dei cittadini dell’UE sarà un semplice connettore Micro-USB con cui sarà possibile caricare tutti questi telefoni cellulari. Il vantaggio per l’ambiente consisterà invece in una minore quantità di rifiuti elettrici.

Lazione dellUE ha tradotto in pratica le idee dellindustria, accelerando un processo che le società produttrici stesse sarebbero riuscite ad avviare solo dopo molti anni. Inoltre, lUE ha conseguito questo risultato senza dover ricorrere a nuovi complicati strumenti legislativi. è una chiara dimostrazione dei tanti modi in cui lUE può aiutare i suoi cittadini, non soltanto attraverso le leggi, ma anche promuovendo a livello europeo un approccio basato sul buonsenso a vantaggio di tutti.

Processi più equi

Gli europei ottengono il diritto di beneficiare di servizi di traduzione completi se si trovano coinvolti in un procedimento giudiziario in qualsiasi tribunale dellUE

Trovarsi sul banco degli imputati è sempre sconcertante - anche quando si tratta di infrazioni di minore entità – tanto più quando ci si trova in un luogo dove la polizia e le autorità giudiziarie parlano una lingua che non si conosce.

Per questa ragione lUE è intervenuta al fine di garantire laccesso ai servizi di traduzione e interpretazione nei procedimenti penali.

La nuova legislazione aiuterà i cittadini a far valere il loro diritto a un processo equo in qualsiasi paese dellUE, quando non conoscono la lingua del procedimento. Gli Stati membri sono tenuti a fornire i servizi di traduzione ed interpretazione gratuitamente.

Questo tipo di protezione è sempre più necessario se si pensa al crescente numero di cittadini europei che viaggia, studia e lavora in un paese straniero. Anche l’errore più innocente può talvolta portare a un confronto con le autorità.

La nuova norma non dispensa il cittadino europeo dal rispetto della legge locale quando va in vacanza, ma gli consente di comprendere le accuse che gli vengono mosse nellambito di procedimenti giudiziari, restando presunto innocente fino alla condanna definitiva.

Rendere più sicuro lapprovvigionamento di energia

Lazione dellUE garantisce la fornitura di gas alle famiglie europee

LEuropa importa la maggior parte del suo gas. La sua dipendenza dalle importazioni la rende vulnerabile alle interruzioni di approvvigionamento, soprattutto durante i picchi di domanda. Ecco perché nel 2010 lUE è intervenuta con decisione per rendere più sicuro lapprovvigionamento di energia.

I partenariati con i paesi fornitori e di transito sono stati rafforzati. LUE ha fatto tesoro delle crisi del gas verificatesi nel 2008 e 2009, quando le forniture di gas russo attraverso lUcraina furono interrotte per due settimane dalla disputa tra Mosca e Kiev, lasciando molti cittadini dellUE al freddo.

Un nuovo meccanismo di allarme rapido UE-Russia ha dimostrato la sua efficacia quando, nel 2010, è stato utilizzato durante una disputa con la Bielorussia sul transito del gas.

Allinterno dellUE un nuovo regolamento ha rafforzato il coordinamento fra i paesi dell’Unione. Le società fornitrici di gas sono tenute a garantire la fornitura alle famiglie e ad altri clienti tutelati per 30 giorni, anche in condizioni meteorologiche estreme. Limposizione di standard più elevati per le infrastrutture farà sì che i paesi possano ricevere gas da altri paesi in caso di rottura di un gasdotto principale.

Parallelamente, lUE continua a promuovere lefficienza energetica per ottimizzare il proprio fabbisogno di energia.

Recuperare i rifiuti elettronici

LUE si adopera affinché la natura non soffra a causa dei televisori non più utilizzati

Gli apparecchi elettrici ed elettronici spesso contengono materiali nocivi per la salute o per lambiente.

Per far fronte ai crescenti problemi generati da questo tipo di rifiuti, lUE ha rafforzato la sua legislazione, limitando luso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche e vietando luso di quelle più pericolose, come il piombo o il mercurio. Le nuove norme rafforzano i requisiti per smistare alcune delle sostanze più pericolose in flussi di rifiuti differenziati.

Parallelamente, una legislazione nelle ultime fasi di discussione obbligherà le aziende produttrici di articoli elettrici o elettronici a progettare e fabbricare i loro prodotti in modo tale da rendere più facile il recupero dei loro componenti e materiali.

I televisori o videolettori superati e i vecchi computer non solo occupano spazio prezioso nei garage e nei magazzini dei cittadini, ma hanno anche gravi ripercussioni sullambiente e sulla salute. Finora solo circa un terzo di questi rifiuti è stato ufficialmente dichiarato, raccolto e smaltito conformemente alle norme UE. Le nuove regole consentiranno di occuparsi anche dei rimanenti due terzi.

Vietare la vendita di legname di provenienza illegale

LUE lotta contro i cambiamenti climatici anche nei mobilifici

Quante volte vi siete trovati di fronte a un grazioso set di mobili da giardino, per di più a un ottimo prezzo? Ma vi siete mai chiesti se è legale? LUE ha introdotto nuove regole severe per garantire che solo il legname ricavato legalmente possa essere venduto nei paesi dellUE.

Buona parte del legno utilizzato nellUE è importato. Esso può provenire dalle foreste pluviali tropicali e, sovente, da parti del mondo in cui i controlli sul commercio di legname non trovano piena applicazione. Il rischio è che le industrie di costruzione e di arredo in Europa utilizzino legno tagliato illegalmente, contribuendo alla distruzione delle foreste. Le nuove regole prevengono questo rischio attraverso un sistema di certificazione obbligatoria.

Questo è un fattore positivo per il commercio legale di legname, soprattutto nei paesi esportatori, dove le comunità che dipendono economicamente dalle foreste devono far fronte alla concorrenza sleale degli operatori illegali.

è un fattore positivo anche per le foreste, molte delle quali rivestono un ruolo vitale nel mantenimento della stabilità climatica nel mondo. La loro scomparsa attraverso labbattimento illegale rischia infatti di inasprire il cambiamento climatico.

Alla fine dei conti, è un fattore positivo anche per gli europei. Contrastare il cambiamento climatico può dare loro lopportunità di utilizzare sedie da giardino di provenienza legale in unestate dal tempo prevedibile!

Proteggere i bambini

Nuove regole dellUE proteggono i bambini sia nel mondo virtuale di internet che nel mondo reale

Si stima che una percentuale compresa tra il 10% e il 20% dei bambini europei sia vittima di qualche forma di abuso sessuale. Allo stesso tempo, il numero dei siti web dedicati alla pedopornografia sta crescendo, con circa 200 nuove immagini messe in circolazione ogni giorno. La Commissione ha quindi proposto pene più severe per labuso sessuale dei minori, lo sfruttamento sessuale e la pedopornografia.

Le nuove regole riguardano anche il cosiddetto «adescamento di minori» (stringere amicizia con i bambini conversando sul web con lintenzione di abusarne sessualmente) nonché il cosiddetto «turismo sessuale», anche quando questo reato avviene oltre le frontiere dellUE. Inoltre, la Commissione intende fare ancora di più per proteggere le vittime e prevenire questi reati, ad esempio offrendo ai colpevoli una riabilitazione personalizzata per evitare recidive.

è necessario garantire maggiore protezione ai bambini che entrano nellUE senza essere accompagnati da un adulto. Oltre 10 000 minori non accompagnati hanno presentato domanda di asilo nellUE nel 2009. I paesi dellUE hanno adottato un approccio europeo basato sul migliore interesse dei bambini per proteggerli dai pericoli e dagli abusi. Lapproccio europeo fissa delle norme comuni su come le autorità preposte allimmigrazione debbano trattare i minori non accompagnati, ad esempio: la tutela, la rappresentanza legale e laccesso a un alloggio e allassistenza.

Offrire assistenza alle vittime dei disastri

Dai terremoti di Haiti agli sversamenti chimici in Ungheria, lUE agisce rapidamente in caso di catastrofi

Alcuni disastri possono essere evitati, altri no. Quando i disastri si verificano lUE è pronta ad entrare rapidamente in azione per soccorrere le vittime.

LUE ha avuto un ruolo di spicco nella risposta internazionale al terremoto di Haiti, fornendo abitazioni, cibo, squadre mediche, elicotteri per trasportare i feriti, navi in grado di attraccare anche in assenza di banchine dopo il loro collasso e macchine in grado di spostarsi sulle strade distrutte di unisola. Ha fornito immagini satellitari che hanno aiutato a coordinare i soccorsi sul posto e sostenuto la ricostruzione lavorando a una strategia di sviluppo di lungo termine.

Oltre ad Haiti, laiuto umanitario dellUE è giunto a milioni di vittime di disastri naturali e disastri provocati dalluomo in tutto il mondo.

Quando ad ottobre è fuoriuscito fango rosso alcalino da una miniera in Ungheria, il meccanismo di cooperazione nel settore della protezione civile dellUE è stato attivato immediatamente. Una squadra della protezione civile dellUE si è rapidamente recata sul posto per aiutare le autorità locali a contenere linquinamento, una squadra composta da esperti in materia di protezione di flora e fauna e di decontaminazione di terreni agricoli.

Grazie ai suoi interventi in simili incidenti, lUE sta sviluppando un nuovo livello di preparazione, non solo per aiutare a contenere i danni, ma anche ai fini della prevenzione e della protezione preventiva.

Source by Europe


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Europe: ...ntegrale)
from: ladysilvia
by: Comune_di_Monza
from: ladysilvia
by: Europe
from: ladysilvia
by: Europe