Bocconi: raggiunti 40 milioni di euro con il fund raising

Mercoledì
14:22:41
Giugno
18 2008

Bocconi: raggiunti 40 milioni di euro con il fund raising

Sei milioni di euro destinati al sostegno degli studenti grazie al contributo di aziende, istituzioni e individui. Cinque i partner strategici: Enel, Eni, Ernst & Young, Intesa San Paolo e Telecom Italia

View 135.3K

word 559 read time 2 minutes, 47 Seconds

Milano: Quaranta milioni di euro, di cui il 15% destinato al sostegno degli studenti, e cinque partner strategici: sono questi i numeri che testimoniano il successo, a due anni dal suo lancio, della campagna di fund raising promossa dalla Bocconi a sostegno del piano strategico 2005-2015. Risultati che verranno presentati questa sera, mercoledì 18 giugno, in occasione del primo donors event organizzato a Palazzo Bocconi dall’ateneo di via Sarfatti e dalla Fondazione partnership per Bocconi per ringraziare aziende, istituzioni e persone che per prime hanno creduto e aderito al progetto.

La campagna di fund raising presentata ad aprile 2006, la prima lanciata in Italia da un ateneo, prevedeva la raccolta di 100 milioni di euro in 10 anni. A soli due anni dal suo lancio sono stati raccolti, definiti accordi o ricevute promesse per un valore di circa 40 milioni di euro, ovvero il 40% dell’obiettivo. Un risultato particolarmente ! significativo perché la campagna si basa sulla condivisione di obiettivi con i possibili donatori facendo leva anche sulla consolidata reputazione della Bocconi.

Cinque le aziende che hanno aderito come partner strategici: Enel, Eni, Ernst & Young, Intesa San Paolo e Telecom Italia. Accordi particolarmente significativi sono poi stati raggiunti con: A2A, Assicurazioni Generali spa, Aidaf, Associazione italiana delle aziende familiari, Banca Mediolanum, Cciaa di Milano, Edison, Altagamma, Fondazione Cariplo, Fondazione Carlo Pesenti, Fondazione Invernizzi, Lehman brothers, Luxottica, Società italiana di filantropia.

Nonostante la prima fase della campagna fosse diretta solo alle imprese non sono mancati i contributi individuali, come quello del lascito per il Centro di ricerca intitolato a Carlo Dondena. La seconda fase della campagna, che prevede il coinvolgimento degli alumni, sta per essere avviata prendendo spunto anche dalla pro! gettata unificazione delle strutture degli alumni dell’Univers! it&agrav e; Bocconi e della Sda Bocconi.

Dei fondi finora raccolti oltre il 15%, pari a 6 milioni di euro, è stato destinato al sostegno degli studenti meritevoli iscritti ai corsi di laurea triennali e biennali, attraverso il programma di borse di studio Bocconi merit awards, o agli Mba. A favore degli studenti del triennio provenienti da famiglie di reddito medio saranno introdotte anche agevolazioni finanziarie, con esoneri dalla seconda e terza rata delle tasse per i più meritevoli. Si tratta di un taglio di oltre il 55% della quota, che entrerà in vigore a partire dalle matricole dell’anno accademico 2009/2010. Tali agevolazioni vanno ad aggiungersi a esoneri di vario tipo per un valore che eccede gli 11 milioni di euro.

Le altre priorità di investimento a cui sono destinati i fondi raccolti attraverso il fund raising sono:

-l’internazionalizzazione della faculty, per reclutare oltre il 50% dei nuovi doc! enti sul job market internazionale;
-la ricerca, per attirare i migliori ricercatori del mondo e dare un forte impulso alla ricerca di base e applicata;
-la qualità dell’offerta formativa, riorganizzando in modo innovativo i corsi universitari e la formazione post experience;
-le strutture, per offrire a studenti, docenti e ricercatori tecnologie sempre d’avanguardia e per realizzare un campus degno delle migliori università del mondo. L’obiettivo è raddoppiare i posti letto (dagli attuali 1.105 ai 2.067 entro il 2010) e aumentare gli spazi per aule, uffici, biblioteche, residence (da 170 mila mq a 220 mila mq).

Source by Bocconi


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Bocconi:...d raising